Estinzione anticipata dell’asta per eccesso di ribasso

05. febbraio 2016 Pignoramento 0
Estinzione anticipata dell’asta per eccesso di ribasso

ESTINZIONE ANTICIPATA

Esiste un articolo del codice di procedura civile [1], che recita così:

Quando risulta che non è più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori, anche tenuto conto dei costi necessari per la prosecuzione della procedura, delle probabilità di liquidazione del bene e del presumibile valore di realizzo, è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo.

Il concetto potrebbe essere riassunto così:
se non riusciamo a vendere l’immobile ed il valore dell’asta scende fino al punto tale da non soddisfare il creditore ed il debitore il processo si estingue. Il pignorato non perderà più la casa ed il creditore non incasserà nulla, anzi subirà anche la perdita delle spese di procedura.
Vista così sembrerebbe la soluzione vincente per chi ha l’immobile pignorato da tanto tempo. Non esiste però un calcolo matematico per stabilire quali siano gli importi che fanno scattare l’estinzione della procedura, questa è una decisione soggettiva che spetta solamente al giudice prendere.

Come nostra abitudine analizziamo dal punto di vista pratico le varie ipotesi che potrebbero realizzarsi.
Seguimi nel ragionamento.

1)Il giudice estingue la procedura

2)Il giudice non estingue la procedura e chiede la liberazione dell’immobile

3)Il giudice fissa un’ulteriore asta

Estinzione anticipata - Ipotesi n. 1

La procedura è estinta e rimaniamo dentro casa con la consapevolezza che non ci sarà nessun altro procedimento che riguardi della nostra casa. E’ infatti improbabile che il creditore possa avviare una nuova azione perché rischierebbe di essere accusato di lite temeraria.
Abbiamo però questi svantaggi:

  • 1- Rimaniamo debitori
  • 2- La segnalazione come “cattivi pagatori” non ci permette di accedere al credito neanche per comprare la lavatrice
  • 3- Non possiamo acquistare altre proprietà a nostro nome perché potrebbero pignorarci
  • 4- Dobbiamo rinunciare ad una eventuale eredità
  • 5-Non possiamo vendere la nostra casa senza coinvolgere i nostri creditori
  • 6-Trasferiamo i debiti ai nostri figli
  • 7-Il debito aumenterà in maniera vertiginosa

Estinzione Anticipata - Ipotesi n.2

Il giudice prende atto della richiesta di estinzione anticipata ma ritiene che, per poter vendere ad un buon prezzo, sia necessario liberare l’immobile. E’ risaputo che il fatto di trovare un immobile all’asta senza il vecchio proprietario dentro agevola la vendita.
La nostra mossa ha creato un disagio; siamo fuori casa e rischiamo che l’immobile venga venduto con estrema facilità.

Estinzione Anticipata - Ipotesi n.3

Il creditore è stato informato che alla prossima asta deserta la procedura verrà estinta; in questa maniera rischia di rimanere cornuto e mazziato (corrudu e affrustigadu).
Cosa faresti al suo posto?
Devi sapere che il creditore può chiedere:

a)l’assegnazione del bene nel caso nessuno si presenti all’asta

b)può partecipare all'asta.

In tutti i casi diventerebbe il nuovo proprietario dell’immobile e potrebbe rivenderlo al valore di mercato.

Se tiriamo le somme la soluzione dell’estinzione anticipata non sembra la migliore.
Sono sicuramente delle opportunità che la legge ci offre ma come spesso accade nel diritto italiano la norma è interpretabile; in questo caso non abbiamo dei parametri certi che ci possano dare dei sicuri vantaggi.
C'è anche un altro aspetto che vorrei mettere in evidenza e cioè che, contemporaneamente alla norma sulla estinzione del processo esecutivo, sono stati modificati alcuni articoli del codice di procedura civile che faciliteranno la vendita degli immobili all'asta in tempi rapidi. 

Possiamo però dire che la richiesta di estinzione è applicabile e ha dato i suoi frutti nel tribunale di Cagliari, nell’ipotesi di vendita di quote. Parlo ad esempio della vendita di quote pari 1/5, 1/12, 1/30 e così via. Molto probabilmente non parteciperà mai nessuno a questo tipo di aste e si ritiene utile impiegare la formula dell’estinzione anticipata del processo esecutivo.

Esistono sicuramente altri metodi che offrono maggiori vantaggi.

[1] Art. 164 bis disp. att. cod. proc. civ.

Richiedere una Consulenza Gratuita è Semplice!

Compila il Modulo e verrai Contattato entro le 24 Ore. Ti Ricordo che il Nostro Incontro è Gratuito e Coperto dalla Privacy. Non Perdere questa Occasione!


Hai Bisogno di Maggiori Informazioni per Risolvere il Pignoramento?

Scarica le Nostre Guide Gratuite. Troverai Tanti Utili Approfondimenti.


Come Vincere l'Usura ed il Pignoramento

Un manuale completo che illustra le più comuni tecniche che applichiamo per risolvere i problemi di Usura Bancaria e Pignoramento.

la prima vera guida su usura e pignoramenti

11 Errori da NON fare se sei Pignorato    

Con questa guida abbiamo cercato di elencare gli errori più comuni che i pignorati fanno nella gestione di questo evento. Ne parliamo in maniera leggera con la speranza che sia di aiuto.

gli 11 errori del pignorato

Caso Studio Numero Uno                                

Un caso studio che spiega le dinamiche di un classico pignoramento immobiliare. La maggior parte delle esecuzioni immobiliari vengono risolti in questa maniera e offrono gli stessi meravigliosi risultati.

pignoramento immobiliare - caso studio 1

 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2016

Remo Congiu

Ti è piaciuto questo articolo e lo trovi utile? Condividilo oppure iscriviti alla nostra pagina facebook.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookLinkedIn

Condividi questa pagina

Lascia un commento