Casa Pignorata : Problemi e Soluzioni

28. settembre 2016 Pignoramento 0
Casa Pignorata : Problemi e Soluzioni

Casa Pignorata: Problemi e Soluzioni

La casa pignorata è un problema enorme che deve essere affrontato sia dal punto di vista tecnico che da quello emozionale. Leggendo su internet vari articoli sulle esecuzioni immobiliari si nota che difficilmente questi due aspetti vengono considerati con la giusta importanza.
In questa pagina cercheremo di ovviare a questo rispondendo ai principali quesiti di natura tecnica che chi ha la casa pignorata ci pone. Per il resto ti consigliamo di leggere questa guida gratuita: Gli 11 errori del pignorato
Per comodità, se hai bisogno solamente di una informazione specifica, abbiamo creato un menù che porta ad analisi specifiche sulla casa pignorata.

MENU'


Se hai, o rischi, il pignoramento della casa e sei in comunione dei beni, l'esecuzione immobiliare si materializzerà su tutta l'abitazione e non solo su una parte.
Per spiegarmi meglio devo fare un passo indietro e dare una definizione di comunione dei beni. Chiediamo soccorso ad WIKIPEDIA: " La comunione dei beni è il risultato di un accordo tra due o più individui che mettono a disposizione i propri beni costituendo un patrimonio comune....."

​Essendo la comunione dei beni un patrimonio comune le quote di proprietà sono indistinte e qualsiasi tipo di pignoramento ricadrà sull'intero bene.
Per capire ancora meglio la questione della casa pignorata in comunione dei beni simuliamo un caso pratico; Giovanni e Lorena hanno scelto al momento del matrimonio il regime di comunione dei beni e la casa che hanno acquistato assieme ricada nel patrimonio comune. Lorena nel tempo ha contratto dei debiti a cui non riesce a far fronte ed il conseguente pignoramento ricade sull'intera abitazione. Ciò si verifica anche se Giovanni non è debitori nei confronti di nessuno. 
Cosa succederà dopo la vendita all'asta dell'immobile pignorato per intero? Giovanni incasserà la metà del ricavato dalla vendita e l'altra metà servirà per pagare i debiti contratti da Lorena. 

RISOLVIAMO IL PIGNORAMENTO O E' GRATIS!

Ciò che andrai a leggere riguarda la separazione dei beni come regime patrimoniale di una coppia sposata ;questo problematica riguarda anche quei soggetti che sono comproprietari di beni per motivi parentali e/o altro.
Nel caso che un
pignoramento interessi questo tipo di comproprietà l'esecuzione immobiliare dovrebbe riguardare la quota del proprietario che non è riuscito ad onorare i debiti. Ammettiamo il caso di due coniugi dove uno solo di essi risulti creditore nei confronti di terzi. Spetta al giudice decidere se vendere all'asta una quota o l'intero bene. Nel caso ritenga che la vendita del 50% possa essere risolutiva nel soddisfacimento del creditore verrà scelta questa strada altrimenti, alla prima udienza, verrà richiesta la divisione giudiziale per poter vendere la casa pignorata nella sua interezza.
Come nel caso precedente il coniuge non debitore avrà diritto al 50% del ricavato sulla vendita.
Caso meno frequente è la possibilità di frazionare il bene oppure di vendere solo una parte dei beni indivisi.

Se la casa pignorata è occupata da minori nulla osta che possa essere venduta  senza che ci si possa appellare.
La situazione è diversa se la casa è abitata da minori figli di genitori separati giudizialmente o divorziati e c'è stata una assegnazione della casa coniugale. In questo specifico caso la liberazione della casa pignorata non è assolutamente ovvia.
Per essere precisi possiamo riscontrare quattro situazioni differenti:

  1. Assegnazione trascritta prima di una eventuale ipoteca e prima del pignoramento
    Essendo il diritto trascritto prima dell'ipoteca e naturalmente prima del pignoramento possiamo opporci ad una eventuale richiesta di liberazione dell'immobile perché in questo frangente si ha diritto ad occupare la casa pignorata fino al raggiungimento della maggiore età dei figli e al raggiungimento della loro indipendenza economica.
  2. Assegnazione trascritta dopo l'ipoteca ma prima del pignoramento
    Fino a poco tempo fa era dato per scontato che i diritti di assegnazione fossero quelli già descritti nel punto uno ma adesso ci sono orientamenti differenti: una recente sentenza di cassazione mina questa certezza perché si considera l'ipoteca un diritto di garanzia antecedente l'assegnazione per cui l'immobile dovrebbe considerarsi libero.
  3. Assegnazione anteriore al pignoramento ma non trascritta
    Se si riscontra una data certa, anche se non c'è trascrizione, viene data la possibilità all'assegnataria di occupare la casa pignorata per 9 anni a decorrere dal giorno dell'assegnazione
  4. Assegnazione successiva al pignoramento
    Non ha nessuna valenza giuridica e non è opponibile

Se sei impossibilitato a pagare le rate del mutuo e ne salti diciotto, anche non consecutive, l'istituto bancario può avviare l'esecuzione immobiliare e ti ritroverai con la casa pignorata. Un'altra importante notizia che riguarda questo aspetto è che è possibile sottoscrivere un accordo, in sede di stipula, tra mutuatario e Banca per evitare pignoramenti in caso di inadempimento. 
L'accordo prevede che in caso di insolvenza la banca può riprendersi l'immobile o rimetterlo in vendita. Cosa succede in questo caso?
1- si evita il pignoramento e sopratutto la rivendita con un eccessivo ribasso dell'immobile.
2- il debito verrà estinto completamente; se la casa viene venduta per un importo più basso del debito quest'ultimo si azzera se invece c'è una differenza in positivo l'ex mutuatario la incasserà

La clausola di cui discutiamo riguarda esclusivamente i mutui stipulati dopo aprile 2016 ed è facoltà del cliente accettarla o meno. Nessuna retroattività. 

Richiedere una Consulenza Gratuita è Semplice!

Compila il Modulo e verrai Contattato entro le 24 Ore. Ti Ricordo che il Nostro Incontro è Gratuito e Coperto dalla Privacy. Non Perdere questa Occasione!



 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2016

Remo Congiu

Ti è piaciuto questo articolo e lo trovi utile? Condividilo oppure iscriviti alla nostra pagina facebook.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookLinkedIn

Condividi questa pagina

Lascia un commento